Gen
9
Mer
Corso per Rspp Modulo C @ NAPOLI
Gen 9@15:00–Gen 15@19:00

Corso RSPP Modulo C della durata di 24 ore, idoneo per poter assumere l’incarico di RSPP (nominato dal datore di lavoro), ai sensi dell’art 32 D.Lgs. 81/08 e s.m.i. e l’Accordo della Conferenza Stato-Regioni del 7 luglio 2016.

Il corso RSPP Modulo C è il modulo di specializzazione, ed è necessario al completamento del percorso formativo degli RSPP (Responsabili Servizio Prevenzione e Protezione), unitamente ai Moduli A e B. Diversamente, il Modulo C non è richiesto agli ASPP (Addetti Servizio Prevenzione e Protezione), che devono effettuare solo i Moduli A e B.

Riferimenti legislativi: articolo 32 D.Lgs. 81/08 e s.m.i. e Accordo della Conferenza Stato-Regioni del 7 luglio 2016
Durata: 24 ore
Data del corso: dal 09 al 15 gennaio 2019 dalle ore 15.00 alle 19.00

Tipo di formazione: corso frontale in aula
Sede di svolgimento: Napoli Sede ANTeS Napoli 1 via F. Petrarca 26
Attestato di formazione: attestato valido in tutta Italia, ai fini della normativa in oggetto
Materiale didattico: dispensa formativa e blocco appunti con penna. (Il materiale didattico sarà fornito su supporto informatico)
Aggiornamento: non richiesto, credito formativo permanente
Costo: € 150,00
Accreditamento Corso: ANTeS/  Confederazione Nazionale PMI ITALIA
Destinatari: Lavoratori individuati dal Datore di Lavoro a svolgere il ruolo di Responsabile del Sistema di Prevenzione e Protezione, liberi professionisti
Coordinatore Scientifico del Corso:  Arch. Antonio D’Avanzo
Tutor D’aula: Valentina Lauro
Gruppo Docenti: Arch. Antonio D’Avanzo, Arch. Gabriella Pesacane, dott.ssa Filomena Calabria .

Programma conforme al punto 6.3 dell’Accordo Stato Regioni del 7/7/2016

Unità didattica C1 – Presentazione e apertura del corso. Ruolo dell’Informazione e della Formazione (8 ore) (arch. Antonio D’Avanzo/ Arch. Gabriella Pesacane))

Accoglienza discenti;
– Finalità del corso;
– Test di ingresso.

Gli obiettivi didattici del modulo
L’articolazione del corso in termini di programmazione
Presentazione dei partecipanti

Dalla valutazione dei rischi alla predisposizione dei piani di informazione e formazione in azienda (D.Lgs.n. 81/08 e altre direttive europee)
La valutazione del rischio come:
a) processo di pianificazione della prevenzione
b) conoscenza del sistema di organizzazione aziendale come base per l’individuazione e l’analisi dei rischi
c) elaborazione di metodi per il controllo della efficacia ed efficienza nel tempo dei provvedimenti di sicurezza presi

Le fonti informative su salute e sicurezza del lavoro 
Strumenti di informazione su salute e sicurezza del lavoro (circolari, cartellonistica, opuscoli, audiovisivi, avvisi, news, sistemi in rete, ecc) 
Metodologie per una corretta informazione in azienda (riunioni, gruppi di lavoro specifici, conferenze, seminari informativi, ecc.) 
La formazione: il concetto di apprendimento
Le metodologie didattiche attive: analisi e presentazione delle principali metodologie utilizzate nell’andragogia
Elementi di progettazione didattica: analisi del fabbisogno, definizione degli obiettivi didattici, scelta dei contenuti in funzione degli obiettivi, metodologie didattiche, sistemi di valutazione dei risultati della formazione in azienda

Unità Didattica C2 – Organizzazione e Sistemi di gestione (8 ore) (Avv. Giuseppe Rubino /Arch. Antonio D’Avanzo)
La valutazione del rischio come: 
– processo di pianificazione della prevenzione 
– conoscenza del sistema di organizzazione aziendale come base per l’individuazione e l’analisi dei rischi con – particolare riferimento ad obblighi, responsabilità e deleghe funzionali e organizzative
– elaborazione di metodi per il controllo della efficacia ed efficienza nel tempo dei provvedimenti di sicurezza adottati 
Il sistema di gestione della sicurezza: linee guida UNI INAIL, integrazione confronto con norme e standard (OSHAS 18001, ISO, ecc.) 
Il processo del miglioramento continuo 
Organizzazione e gestione integrata:
– sinergie tra i sistemi di gestione di qualità (ISO 9001), 
– ambiente (ISO14001), 
– sicurezza (OHSAS 18001)
– Procedure semplificate MOG art. 30 d. Lgs. 81/2008 e D.M. 13/02/14)
– Attività tecnico amministrative (capitolati, percorsi amministrativi, aspetti economici)
– programma pianificazione e organizzazione della manutenzione ordinaria e straordinaria
La responsabilità amministrativa delle persone giuridiche (D.lgs 231/01): ambito di operatività e effetti giuridici (art.9 legge 123/2007)

Unità didattica C3 – Il sistema delle relazioni e della comunicazione – aspetti sindacali (4 ore) (Arch. Gabrielle Pesacane/Arch. Jonathan Trocchia)
Il sistema delle relazioni: RLS, Medico competente, lavoratori, datore di lavoro, enti pubblici, fornitori, lavoratori autonomi, appaltatori, ecc. 
Caratteristiche e obiettivi che incidono sulle relazioni
Ruolo della comunicazione nelle diverse situazioni di lavoro 
Individuazione dei punti di consenso e disaccordo per mediare le varie posizioni
Cenni ai metodi, tecniche e strumenti della comunicazione 
La rete di comunicazione in azienda
Gestione degli incontri di lavoro e della riunione periodica 
Chiusura della riunione e pianificazione delle attività
Attività post riunione
La percezione individuale dei rischi
Aspetti sindacali:
Negoziazione e gestione delle relazioni sindacali (art 9 della legge 300/1970)
rapporto fra gestione della sicurezza e aspetti sindacali
Criticità e punti di forza

Unità didattica C4 – Benessere organizzativo compresi i fattori di natura ergonomica e da stress lavoro correlato (4 ore) (Arch. Gabrielle Pesacane/Arch. Jonathan Trocchia)
Cultura della sicurezza:
– analisi del clima aziendale
– elementi fondamentali per comprendere il ruolo dei bisogni dello sviluppo della motivazione delle persone
Benessere organizzativo:
– Motivazione, collaborazione, corretta circolazione delle informazioni, analisi delle relazioni, gestione del conflitto
– Fattori di natura ergonomica e stress lavoro correlato
Team Building
-aspetti metodologici per la gestione del team building finalizzato al benessere organizzativo.

 

245 Visite totali, 2 visite odierne

Gen
12
Sab
prova evento @ NOLA
Gen 12 giorno intero
Gen
19
Sab
CORSO DI FORMAZIONE PER OPERATORE GRU SU AUTOCARRO @ CRC GUIDELLI
Gen 19@09:00–Gen 21@13:00
CORSO DI FORMAZIONE PER OPERATORE GRU SU AUTOCARRO @ CRC GUIDELLI | Qualiano | Campania | Italia

Descrizione

Scopo del corso è fornire le indicazioni indispensabili per un corretto uso della gru su autocarro e creare il senso di responsabilità ed una coscienza circa la consapevolezza dei rischi  connessi all’utilizzo della macchina da parte del lavoratore a cui essa viene affidata.

Corso effettuato ai sensi degli artt.37-73 D.Lgs. 81/08 ss.mm.ii. ed Accordo Stato Regioni del 22/02/2012 Norma ISO 18878-2004 Formazione degli operatori

DURATA

12 ore

DATA

19/01/2019 e 21/01/2019

SEDE OPERATIVA PROVA PRATICA DI ADDESTRAMENTO

La prova  pratica si terrà presso  la società CRC GUIDELLI, Giugliano in Camapania

TIPO FORMAZIONE

Corso frontale in aula

ATTESTATO DI FORMAZIONE

Attestato valido in tutta Italia, ai fini della normativa in oggetto

ACCREDITAMENTO CORSO

ANTeS/ Confederazione Nazionale PMI ITALIA

DESTINATARI
Il corso è rivolto a tutte le persone che, per motivi professionali, sono obbligate ad ottenere l’abilitazione per la conduzione delle gru per autocarro.
La normativa vigente prevede una adeguata formazione e informazione sui rischi specifici  per l’uso di attrezzature complesse.

OBIETTIVI
Si vogliono trasmettere le conoscenze e le competenze pratiche necessarie per condurre in sicurezza e per utilizzare in modo corretto le gru per autocarro.

REQUISITI
Per poter erogare il corso è necessario essere in possesso dei requisiti di cui al Decreto Interministeriale del 6 marzo 2013 o essere associato partner A.N.Te.S.

PROGRAMMA E CONTENUTI
Il programma è strutturato in 3 moduli: uno giuridico, uno tecnico e uno pratico.

Vedi i contenuti del corso di cui al programma indicato all’allegato IV dell’accordo Conferenza Stato Regioni del 22/02/2012

Autore:
Arch. Antonio D’Avanzo ispettore verificatore macchine sollevamento abilitato ai sensi del D. M. 11/04/2011

79 Visite totali, 4 visite odierne

Gen
25
Ven
Seminario Tecnico Formativo: LA PROGETTAZIONE DEI SISTEMI DI ANCORAGGIO “Linee Vita”
Gen 25@14:30–18:30

Seguendo quanto riportato nella norma nazionale di riferimento per la sicurezza dei lavori in quota, il D.L. 81/2008 “Testo Unico in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro, i lavori eseguiti ad un’altezza superiore ai 2 m richiedono la presa di precauzioni atte ad eliminare i pericoli di caduta di cose e persone, ed a proteggere i lavoratori operanti in quota. Laddove non vengano previsti sistemi di protezione collettiva, è necessaria l’installazione di sistemi di ancoraggio ad i quali l’operatore possa agganciarsi con il proprio Dispositivo di protezione Individuale.
In data 20 Novembre 2017 con la Legge Regionale n. 31/17 anche la Regione Campania ha legiferato in materia di prevenzione dei rischi di caduta dall’alto disponendo che per gli interventi edilizi soggetti a permesso di costruire o a manutenzione straordinaria l’installazione di sistemi di protezione permanenti sulle coperture al fine di prevenire il rischio di caduta dall’alto.

L’elaborato tecnico obbligatorio rappresenta documento integrativo da allegare alla richiesta del titolo abilitativo oppure integra,  ove previsto, il fascicolo  dell’opera di cui all’art. 91,comma 1, lettera b) del D. Lgs. 81/2008 s.m.i..

Destinatari
Il seminario è rivolto a Ingegneri, Architetti, Geometri, Periti industriali, Responsabili e Addetti al Servizio di Prevenzione e Protezione e in generale a tutti coloro che si occupano di progettazione di sistemi anticaduta.

Il seguente corso prevede il rilascio di 4 credi CFP per:
Geometri (autorizzazione richiesta)
Periti Industriali (autorizzazione richiesta)
Architetti ( autorizzazione richiesta )
Sul portale Imateria è possibile fare una richiesta crediti formativi con autocertificazionei nei seguenti casi: Corsi abilitanti ed aggiornamenti relativi a sicurezza, VVFF, acustica, RSPP )

14.30-18.30

Saluti Istituzionali da parte dei rappresentanti degli Ordini Professionali.
Introduzione al dibattito Arch. Antonio D’Avanzo presidente ANTeS
Argomenti del dibattito:
Normativa di riferimento: Testo Unico e Leggi Regionali
Adempimenti
Metodi di progettazione
Definizione di sistema di protezione
DPI di III Categoria contro le cadute dall’alto Metodi operativi UNI EN 363
Revisione su impianti già installati
Domande e test di apprendimento

Registrati Qui

357 Visite totali, 1 visite odierne

Feb
8
Ven
Corso di formazione per amministratori di condominio/datori di lavoro 8 ore @ Napoli
Feb 8 giorno intero
Corso di formazione per amministratori di condominio/datori di lavoro 8 ore @ Napoli | Napoli | Campania | Italia

Modulo Sicurezza nei luoghi di lavoro

Questo corso è riservato a tutti gli amministratori di condominio che vogliono approfondire la complessa tematica della sicurezza nei luoghi di lavoro imposta  dagli adempimenti ricadenti sull’amministratore quale datore di lavoro per i  lavoratori che svolgono attività lavorative alle dipendenze del condominio quali custodi , portieri, addetti alle pulizie o addetti alla manutenzione del verde etc.

Corso vien effettuato ai sensi dell’art.34 c.3 D.Lgs. 81/08 s.m.i., Accordo Conferenza Stato Regioni del 21/12/2011 ed art. 2 Decreto Ministeriale 13 agosto 2014, n. 140 ed è parte integrante del corso di abilitazione di 72 ore per l’abilitazione al ruolo di amministratore.

Il corso si articola in 2 moduli di 8 ore per un totale di  8 ore complessive.
Il corso si terrà presso la sede di  CONFAMMINISTRATORI via Armando DIAZ n.8 Napoli

Responsabile scientifico del Corso: Arch. Antonio D’Avanzo
Docenti:
Arch. Antonio D’Avanzo presidente ANTeS
Paolo De Rosa Presidente Confamministratori

PROGRAMMA DEL CORSO:

  • La normativa in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro
  • Le figure della sicurezza “definizioni”;
  • l’articolo 3 del D. Lgs. 81/2008 “campo di applicazione” ;
  • Gli obblighi e le responsabilità civili e penali dell’amministratore di condominio;
  • Il contratto collettivo nazionale dei lavoratori dipendenti da proprietari immobiliari
  • Mansioni ed obblighi dei lavoratori dipendenti
  • I lavori di manutenzione del condominio obblighi e responsabilità  dell’Amministratore nella figura di committente dei lavori
  • Gli obblighi dell’amministratore committente
  • I documenti obbligatori   
  • Il DUVRI e l’art. 26 del D. Lgs. 81/2008
  • Letture ed analisi di sentenze di condanna

Test finale di apprendimento con rilascio di attestato valido per  l’aggiornamento professionale previsto ai sensi della Legge 220 dell’11/12/2012 e dal DM 140/2014.

383 Visite totali, 1 visite odierne

Feb
11
Lun
Corso di formazione per Operatori Lavori in Quota su Funi art. 37- 116 D. Lgs. Allegato XXI 81/08 s.m.i. – 32 ore @ M.A.P.E. srl Noleggi
Feb 11@09:00–Feb 19@13:00
Corso di formazione per Operatori Lavori in Quota su Funi art. 37- 116 D. Lgs. Allegato XXI 81/08 s.m.i. - 32 ore @ M.A.P.E. srl Noleggi | Casamarciano | Campania | Italia

Il corso Lavori in Quota su Funi è organizzato dall’ associazione ANTeS in collaborazione con la società di consulenza aziendale SICUREZZA VERTICALE del Geologo Francesco Catuogno.

L’obiettivo del corso è quello di informare e formare gli addetti ai lavori in fune, sulla normativa generale in materia di igiene e sicurezza del lavoro con particolare riferimento ai cantieri edili, sui rischi connessi ai lavori in quota, sui DPI specifici e i diversi tipi di ancoraggio e di addestrare i lavoratori mediante l’applicazione delle tecniche e procedure operative compresa l’evacuazione e il salvataggio.

Riferimenti legislativi: articolo 37art. 116 D.Lgs. 81/08 e s.m.i. Allegato XXI
Durata: 32 ore
Data del corso: dal 11 febbraio 2019 dalle ore 09.00 alle 13.00 e 19 febbraio 2019 dalle ore 09:00 alle ore 13:00
Tipo di formazione: corso frontale in aula
Sede di svolgimento: via Nazionale delle Puglie Km 54, Casamarciano
Attestato di formazione: attestato valido in tutta Italia, ai fini della normativa in oggetto
Materiale didattico: dispensa formativa e blocco appunti con penna. (Il materiale didattico sarà fornito su supporto informatico)
Costo: € 300,00 + IVA
Accreditamento Corso: PMI ITALIA Confederazione Nazionale Piccole e Medie Imprese
Destinatari: Lavoratori individuati dal Datore di Lavoro a svolgere il ruolo di Responsabile del Sistema di Prevenzione e Protezione, liberi professionisti

Coordinatore Scientifico del Corso:  Arch. Antonio D’Avanzo
Gruppo Docenti:
Modulo Teorico: Arch. Antonio D’Avanzo,
Modulo Pratico di addestramento: Francesco Catuogno

PROGRAMMA DEI CORSI (PER LAVORATORI) MODULO BASE – TEORICO – PRATICO (comune ai due indirizzi) 12 ORE

Sede di svolgimento: aula (lezioni frontali – presentazione di attrezzature e DPI) Durata complessiva: 12 ore Argomenti Presentazione del corso. Normativa generale in materia di igiene e sicurezza del lavoro con particolare riferimento ai cantieri edili ed ai lavori in quota. Analisi e valutazione dei rischi più ricorrenti nei lavori in quota (rischi ambientali, di caduta dall’alto e sospensione, da uso di attrezzature e sostanze particolari, ecc.). DPI specifici per lavori su funi (a) imbracature e caschi – b) funi, cordini, fettucce, assorbitori di energia – c) connettori, freni, bloccanti, carrucole riferiti ad accesso, posizionamento e sospensione. Loro idoneità e compatibilità con attrezzature e sostanze; manutenzione (verifica giornaliera e periodica, pulizia e stoccaggio, responsabilità). Classificazione normativa e tecniche di realizzazione degli ancoraggi e dei frazionamenti. Illustrazione delle più frequenti tipologie di lavoro con funi, suddivisione in funzione delle modalità di accesso e di uscita dalla zona di lavoro. Tecniche e procedure operative con accesso dall’alto, di calata o discesa su fiuti e tecniche di accesso dal basso (fattore di caduta). Rischi e modalità di protezione delle funi (spigoli, nodi, usura). Organizzazione del lavoro in squadra, compiti degli operatori e modalità di comunicazione. Elementi di primo soccorso e procedure operative di salvataggio: illustrazione del contenuto del kit di recupero e della sua utilizzazione.

 MODULO A – SPECIFICO PRATICO 20ORE

Per l’accesso e il lavoro in sospensione in siti naturali o artificiali Sede di svolgimento: sito operativo/addestrativi Durata complessiva: 20 ore Destinatari: operatori che impiegano sistemi di accesso e posizionamento mediante funi alle quali sono direttamente sostenuti Argomenti Movimento su linee di accesso fisse (superamento dei frazionamenti, salita in sicurezza di scale fisse, tralicci e lungo funi). Applicazione di tecniche di posizionamento dell’operatore. Accesso in sicurezza ai luoghi di realizzazione degli ancoraggi. Realizzazione di ancoraggi e frazionamenti su strutture artificiali o su elementi naturali (statici, dinamici, ecc.). Esecuzione di calate (operatore sospeso al termine della fune) e discese (operatore in movimento sulla fune già distesa o portata al seguito), anche con frazionamenti. Esecuzione di tecniche operative con accesso e uscita situati in alto rispetto alla postazione di lavoro (tecniche di risalita e recupero con paranchi o altre attrezzature specifiche) Esecuzione di tecniche operative con accesso e uscita situati in basso rispetto alla postazione di lavoro (posizionamento delle funi, frazionamenti, ecc.). Applicazione di tecniche di sollevamento, posizionamento e calata dei materiali. Applicazione di tecniche di evacuazione e salvataggio

80 Visite totali, 1 visite odierne

Mar
1
Ven
Corso Progettazione Sistemi di Ancoraggio e Linee Vita ai sensi del D.Lgs 81/08 e norma UNI EN 795 @ Nola Sede ANTeS/PMI Italia
Mar 1@09:00–Mar 2@13:00
Corso  Progettazione Sistemi di Ancoraggio e Linee Vita ai sensi del D.Lgs 81/08 e norma UNI EN 795 @ Nola Sede ANTeS/PMI Italia  | Nola | Campania | Italia

L’ associazione A.N.Te.sS organizza il corso Corso Progettazione Sistemi di Ancoraggio e Linee Vita.

 Il corso linee vita e dispositivi di ancoraggio ha l’obiettivo di fornire ai professionisti le informazioni necessarie per la gestione del rischio di caduta dall’alto attraverso l’installazione di linee vita e dispositivi di ancoraggio.

Il corso dispositivi di ancoraggio tratterà la legislazione nazionale e i principali Regolamenti Regionali e si approfondiranno nel dettaglio gli argomenti della Norma Tecnica di riferimento, UNI EN 795.

Riferimenti legislativi: D.Lgs 81/08, norma UNI EN  795

Durata: 8 ORE
Data del corso:l dal 1 marzo 2019 dalle ore 09.00 alle 13.00 al 02 marzo 2019 dalle ore 09:00 alle ore 13:00
Tipo di formazione: corso frontale in aula
Sede di svolgimento:Nola Sede ANTeS/PMI Italia Via Mario de Sena 254
Attestato di formazione: attestato valido in tutta Italia, ai fini della normativa in oggetto
Materiale didattico: dispensa formativa e blocco appunti con penna. (Il materiale didattico sarà fornito su supporto informatico)
Costo: € 80,00 + IVA
Accreditamento Corso: PMI ITALIA Confederazione Nazionale Piccole e Medie Imprese
Destinatari: Architetti, Ingegneri, Geometri e Periti Industriali e a tutti i(professionisti del campo della sicurezza (RSPP, Coordinatori, Progettisti,…) 

Coordinatore Scientifico del Corso:  Arch. Antonio D’Avanzo
Gruppo Docenti:
Modulo Teorico: Arch. Antonio D’Avanzo,

 

65 Visite totali, 1 visite odierne